Socializzare il Cucciolo

Socializzare il Cucciolo

SOCIALIZZARE IL CUCCIOLO? SÌ, MA ATTENZIONE…

Oggi iniziamo a parlare di un argomento molto molto delicato ed estremamente importante quale la socializzazione intraspecifica (tra cani) del cucciolo.

Negli ultimi anni si è sentito spesso dire: “porta il cucciolo dove c’è tanta gente e cani, fagli vedere le persone, lasci che venga toccato da sconosciuti e lascialo giocare con tutti i cani. Portalo in luoghi affollati e rumorosi così si abitua…”

ALT!!!NO!! Questa non è socializzazione.

Questo significa sottoporre il cucciolo ad una ondata di stimoli potenzialmente fobogeni e lasciare che se la cavi da solo. O sopravvivi o soccombi. Il risultato è spesso quello di arrivare ad avere cani impauriti da tutti una serie di stimoli…persone, animali e rumori.. Oppure cani adulti che hanno imparato a “sopravvivere” tirando fuori aggressività. Non è un bel risultato.

Per me socializzare un cucciolo significa dargli le competenze per poter affrontare il mondo che lo circonda, senza mai mancare di essere il suo punto di riferimento.

Non ci sono delle regole fisse, non è – questo stimolo lo affronti e questo no- perché sarà il cucciolo stesso a dirvelo e voi dovrete saperlo ascoltare, imparare a leggere il vostro compagno per capire quali situazioni lo mettono a disagio e quali no. Non dovete mai, mai e poi mai forzare un cucciolo a incontrare un altro cane, non dovete mai mai e poi mai lasciare che un altro proprietario si “schianti” contro di voi insieme al proprio cane “così lo fate socializzare con il mio” NO così non lo fate socializzare, lo terrorizzate o, se particolarmente irruento, lo allenate ad essere ancora più irruento.

La situazione ideale è andare presso un campo cinofilo dove vengano svolte puppy class o classi di socializzazione per cuccioli. Durante questi incontri il vostro piccolo bovaro del bernese sarà fatto interagire correttamente con altri cuccioli o con cani adulti dandovi importanti nozioni per comprendere quando il cucciolo è contento del cane che sta incontrando, quando il gioco è veramente un gioco alla pari, o quando, invece, sia meglio non forzarlo e rimandare l’interazione per tempi più  maturi.

Al di fuori di queste situazioni controllate, il mio consiglio è: meglio un’interazione in meno piuttosto che un’interazione sbagliata in più.

Se il vostro Bovaro è particolarmente eccitato alla vista di altri cani, cominciate a fargli capire che non bisogna necessariamente andare da tutti. Semplicemente rendetevi più interessanti dell’altro cane (con giochi , gridolini e coccole) e allontanatelo dal soggetto. Ci sarà un’altra occasione in cui potranno eventualmente incontrarsi. Se dite al cucciolo che non andrete da quel cane, non ci andrete e basta, punto…non è che prima dite di no, ma “visto che insisti alla fine ti faccio andare dal cane”…ricordatevi la coerenza.

Se permettete ai due cani di incontrarsi, siate molto attenti nel fermare il vostro cucciolo quando esagera, bloccando l’interazione. Soggetti molto sensibili adulti o altri cuccioli, spesso non reagiscono in alcun modo lasciandosi vessare dal piccolo teppista.  Questo non è corretto nei confronti dell’altro cane,  né verso il vostro cucciolo che non impara a regolare l’intensità dell’interazione.

Se invece il cucciolo è più timoroso che intraprendente, cercate di individuare quali siano nella vostra zona, cani tranquilli e equilibrati e, senza mai forzarlo, lasciate che sia lui a dirvi di volerlo incontrare.. Non tiratelo in direzione del cane e non trattenetelo se cerca di ritrarsi. Il cucciolo ha bisogno di fidarsi di voi, voi SIETE LA SUA SALVEZZA e non l’aguzzino che gli fa subire la tortura.

Spesso sono i proprietari degli altri cani che vogliono avvinarsi al cucciolo con il proprio cane per farli interagire. Bloccateli, allontanatevi e dite di no, senza troppi problemi e senza di colpa. Vi diranno: “ Eh ma se non li fai mai incontrare avrà sempre più paura …no lascialo fare, il mio è bravo , sono cani si regolano da soli” NOOOOOOOO! Resistete , sorridete e cambiate strada!

Tutelate sempre il vostro cucciolo, non forzatelo non abbandonatelo a sé stesso. E’ la chiave per crescere un cane equilibrato e che si fida di voi.

Ricordatevi che ogni soggetto è diverso dagli altri, ognuno dovrebbe avere un percorso specifico per le proprie caratteristiche. Affidatevi a professionisti che possano aiutarvi a capire come aiutare il vostro piccolo Bovaro del Bernese, lavorando più su alcuni aspetti piuttosto che altri.                 ……continua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Facebook


Contatti
Allevamento Torre Gentile
Via Porto di Mannuccio, 7
Fucecchio (FI)

tel +39 0571 298888
cell +39 347 3632925
+39 348 8952646
Email: info@torregentile.it